FORCHETTA AZZURRA

I progetti azzurri descrivono la catena produttiva e distributiva degli alimenti per rendere le persone consapevoli in merito alla conoscenza di prodotti locali d’eccellenza e di essere in possesso degli strumenti per scegliere un cibo buono, come ad esempio saper leggere l’etichetta dei prodotti. I differenti formatori illustreranno le esperienze della produzione agricola biologica ed ecosostenibile bresciana, i processi produttivi degli alimenti nel rispetto dell’ambiente, le differenti modalità di produzione, i processi produttivi compatibili con il rispetto della natura e dei suoi equilibri.

 

 

“Facciamo i casari” è il titolo dell’azione finale dell’attività progettuale “Verso una terra madre. Il cibo e sua trasformazione, dalla terra alla nostra tavola: la filiera del latte”, che si svolgerà lunedì 27, martedì 28 e mercoledì 29 dalle ore 9.30 alle 12.00 presso l’azienda agricola Bianchini, in via Magellano 12 a Mazzano (Bs). Promossa da Cir Food in collaborazione con aziende del territorio nell’ambito delle iniziative comunali di “Alimentarsi – Impariamo mangiando”, l’attività coinvolgerà contemporaneamente differenti generazioni nella sperimentazione concreta di produzione del latte. Dopo avere acquisito in attività laboratoriali scolastiche conoscenze teoriche in merito alle realtà alimentari regionali, alle tradizioni, alle identità enogastronomiche locali, alla consapevolezza e alla responsabilità alimentare, gli studenti delle scuole primarie cittadine Canossi e Melzi, potranno comprendere presso l’azienda agricola come si sviluppa l’intera filiera lattiero-casearia e comprendere come dal foraggio si giunge alla produzione del formaggio. Tre generazioni di agricoltori/allevatori saranno presenti per raccontare ai bambini come si svolge la vita in azienda, per accompagnarli nei campi e per fare sperimentare loro nelle stalle il ciclo di produzione del latte e di trasformazione dello stesso in formaggio. L’esperienza di essere “piccoli casari” dovrebbe proiettare gli scolari in un contesto insolito, fatto di cose semplici, a diretto contatto con la terra e gli animali, e si pone come obiettivo quello di insegnare agli scolari l’importanza di alimentarsi in modo sano e corretto, e di scegliere cibo che sia di qualità e pulito. L’azienda agricola Bianchini oltre a rendersi disponibile ad accogliere le scolaresche per le differenti attività formative, promuove anche il progetto “Buono e Onesto”, ideato in collaborazione con l'European Milk Board, per garantire agli associati della rete COPAGRI Lombardia un prezzo più remunerativo del latte, e ai consumatori un prodotto 100% italiano ad un giusto prezzo.

 

 

blu
bambino straniero